giovedì 2 maggio 2013

Combattere la dispersione scolastica ascoltando e dialogando con i giovani


Il dialogo intergenerazionale è importante nella società odierna, dove i giovani fanno fatica ad emergere, non trovano negli adulti (genitori e insegnanti) dei confidenti con cui poter parlare dei problemi e delle difficoltà tipiche della propria età.
In questa situazione di incomunicabilità chi ne risente maggiormente sono proprio i più giovani. Essi diventano vittime di un malessere personale, ma anche sociale.
Una crisi giovanile che vediamo soprattutto nella scuola, dove il disagio ti tanti giovani sta portando a una crescita del fenomeno della "dispersione scolastica".



Depressione, bullismo, aumento di alunni stranieri che vengono mal inseriti nei programmi della scuola italiana, impreparazione di molti genitori al ruolo di "educatori" dei propri figli, ecc.
Sono tanti i motivi per cui i giovani non si trovano bene a scuola e rischiano di non terminare gli studi.
I progetti che le scuole italiane stanno oggi pensando, progettando e realizzando (in maniera sperimentale) contro la dispersione scolastica, hanno quale scopo finale quello di dare una risposta efficace al problema in un’ottica di prevenzione dell’abbandono scolastico e di promozione delle risorse personali.
Sono progetti che si rivolgono in particolare ai ragazzi e alle ragazze che frequentano la scuola secondaria di 1° grado e che hanno come obiettivo generale il raggiungimento di una buona consapevolezza personale, capire cioè quali sono le proprie inclinazioni, al fine di permettere un più adeguato orientamento nelle scelte future, sia a livello scolastico che professionale, favorendo anche l’acquisizione di elementi minimi per una lettura critica e consapevole della realtà in cui viviamo.
Bisogna intervenire presto, sui giovanissimi e sui loro genitori, per evitare che crescendo si creino situazioni di giovani vittime di bullismo, o che si sentono inadeguati, vittime di fallimenti continui e di continue bocciature a scuola.
Per fare questo bisogna realizzare una comunicazione e un incontro dialogico efficace all'interno delle famiglie, come scrivo anche nei miei saggi che potete trovare in versione e-book ai seguenti link:

Conflitto tra genitori e figli, la crisi del dialogo nella famiglia contemporanea;

Crisi del dialogo in famiglia e disagio giovanile.

Nessun commento:

Posta un commento